it | en | fr |
  • Sezione

    umanistica

SEZIONE UMANISTICA



Tra le raccolte del Museo Calderini è possibile identificare anche una sezione umanistica rappresentata da lettere autografe di personaggi illustri, libri rari e pergamene.
Le prime furono donate da Luigi Rolandi, pronipote di Pietro – editore librario originario di Quarona emigrato a Londra, dove gestiva un emporio librario che divenne il punto di riferimento dei profughi italiani nel Regno Britannico – a Pietro Calderini. Si tratta di una collezione che comprende autografi di intellettuali sensibili agli ideali del Risorgimento, come Silvio Pellico, Giuseppe Mazzini, Giuseppe Garibaldi.
Con l’istituzione del Museo fu inevitabile la creazione di una sezione scientifica di una già ricca biblioteca appartenente alla Società d’Incoraggiamento allo Studio del Disegno. Essa venne dotata di rari e rilevanti testi e pubblicazioni a tema naturalistico-scientifico, tra i quali ricordare il Di Pedacio Dioscoride Anazarbeo Libri cinque Della historia, & materia medicinale , testo botanico-farmaceutico del XVI secolo, commento del medico e umanista senese Pietro Andrea Mattioli al De materia medica di Pedacio Dioscoride Anazerbeo, antico codice di medicina risalente al VI-VII sec. d. C. L’opera si trova attualmente presso il Laboratorio di legatoria e restauro delll’Archivio di Stato di Torino per essere sottoposta a recupero.